Osservatorio sulla legalita' e sui diritti
Osservatorio sulla legalita' onlusscopi, attivita', referenti, i comitati, il presidenteinvia domande, interventi, suggerimentihome osservatorio onlusnews settimanale gratuitaprima pagina
08 marzo 2011
tutti gli speciali

8 marzo : Consiglio d'Europa , reale parità , no alle violenze di genere
di Tamara Gallera

Una convenzione europea contro la violenza sulle donne e l'impegno per assicurare loro la reale parità. Questa la ricetta proposta, in occasione della festa della donna, dal il segretario generale del Consiglio d'Europa Thorbj°rn Jagland, secondo cui "Dobbiamo usare la seconda decade del 21░ secolo per trasformare la paritÓ tra uomini e donne in realtÓ".

Per Jagland, "La paritÓ nella vita professionale e politica Ŕ essenziale per l'uguaglianza e il rispetto della sfera privata". Evidenziazione tre aree chiave di interesse, il Segretario Generale ha sottolineato la necessitÓ di paritÓ di retribuzione per lavoro di pari valore, di una maggiore partecipazione politica delle donne, e la cessazione, una volta per tutte, della violenza contro le donne. "La differenza di retribuzione tra uomini e donne per un lavoro di pari valore non pu˛ essere giustificata. Il tessuto di base delle nostre societÓ Ŕ supportata dall'attivitÓ professionale. La disuguaglianza Ŕ ingiusta ed Ŕ qualcosa che non possiamo pi¨ accettare", ha aggiunto Jagland.

Uno studio del Consiglio d'Europa dimostra che tra il 2005 e il 2008 la percentuale di donne elette nelle assemblee legislative d'Europa Ŕ passata soltanto dal 21,8% al 23,7%. "Data l'importanza della vita politica nella definizione delle prioritÓ e della direzione delle nostre societÓ, abbiamo bisogno di sentire le voci e le opinioni delle donne. Le donne devono avere una presenza pari in politica", ha insistito il Segretario Generale.

Jagland ha chiamato anche i governi degli Stati membri (tutto il continente europeo, eccetto la Bielorussia) a dare il loro pieno appoggio al Consiglio d'Europa per la futura convenzione sulla prevenzione e la lotta alla violenza contro le donne e la violenza domestica. Questo sarÓ il primo testo giuridicamente vincolante che stabilisce il principio che la violenza contro le donne e la violenza domestica costituiscono una violazione dei diritti umani e che non dovrebbero essere considerati come una questione privata.

La convenzione, che dovrebbe presto essere aperta alla firma, fornisce ai governi gli strumenti per combattere la violenza attraverso una combinazione di prevenzione, protezione, sanzione e politiche integrate.

per approfondire...

Dossier Europa

_____
NB: I CONTENUTI DEL SITO POSSONO ESSERE PRELEVATI
CITANDO L'AUTORE E LINKANDO
www.osservatoriosullalegalita.org

°
avviso legale