NOTIZIARIO del 26 aprile 2004

 
     

Commissione Ilaria Alpi : polemiche e progressi
di red

Agitazione nella Commissione parlamentare d'inchiesta sulla morte di Ilaria Alpi e del collega Miran.

Il vicepresidente Raffaele De Brasi ha dichiarato che ''La commissione non Ŕ stata costituita per processare i magistrati che si sono occupati del caso, ma per ricercare la veritÓ sull'omicidio, basandosi sui fatti''.

Risponde iIl presidente Carlo Taormina: ''L'onorevole De Brasi non mostra il dovuto equilibrio nella valutazione di quanto accade in Commissione, nÚ sembra informato sulle ipotesi investigative sulle quali la Commissione stessa sta operando. Nessuno ha il dente avvelenato contro nessuno, ma nemmeno addolcito''.

Enzo Fragala' (AN) membro della Commissione, accusa: ''L'onorevole De Brasi, con l'abusata tecnica della menzogna togliattiana, ha attaccato l'onorevole Taormina, reo di condurre i lavori della Commissione Ilaria Alpi senza guardare in faccia nessuno".

Per evitare ulteriori gaffe giornalistiche e' stata stabilita la preventiva censura per i comunicati stampa da parte della presidenza della commissione.

Nel frattempo la TAC sui resti di Ilaria Alpi, di cui Taormina aveva chiesto di disporre la riesumazione, ha rivelato la presenza di schegge di proiettile. Esse sono state trasferite alla scientifica del ministero dxegli interni per gli eami balistici.

Una delle cose che si mira a stabilire e' se l'omicidio sia avvenuto a distanza o da vicino, come una vera e propria esecuzione.

by www.osservatoriosullalegalita.org

___________

I CONTENUTI DEL SITO POSSONO ESSERE PRELEVATI CITANDO E LINKANDO LA FONTE