Osservatorio sulla legalita' e sui diritti
Osservatorio sulla legalita' onlusscopi, attivita', referenti, i comitati, il presidenteinvia domande, interventi, suggerimentihome osservatorio onlusnews settimanale gratuitaprima pagina
18 luglio 2012
tutti gli speciali

Relatore ONU agli USA : sospendete le esecuzioni dei disabili mentali
di Joanna Juliani

Un esperto di diritti umani delle Nazioni Unite ha esortato le autoritÓ degli Stati Uniti a fermare l'esecuzione di due persone con disabilitÓ psico-sociali che Ŕ previsto siano messi a morte oggi negli Stati di Georgia e Texas.

"E' una violazione delle garanzie della pena di morte imporre la pena capitale su individui affetti da disabilitÓ psico-sociali", ha detto il relatore speciale dell'ONU sulle esecuzioni arbitrarie, Christof Heyns. "E' anche in contrasto con la sentenza della Corte Suprema degli Stati Uniti Atkins contro Virginia, che ha dichiarato che tali esecuzioni sono incostituzionali", ha aggiunto l'esperto, che riporta, a titolo gratuito ed indipendente, al Consiglio dei Diritti Umani delle Nazioni Unite a Ginevra.

Warren Hill e Yokamon Laneal Hearn sono stati condannati per omicidio in incidenti separati, e gli le sentenze sono state oggetto di una serie di ricorsi giuridici basati sulla salute mentale degli imputati, secondo un comunicato stampa rilasciato dall'Ufficio dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per Diritti Umani (OHCHR). Tuttavia, le loro condanne a morte sono state confermate nonostante le dichiarazioni che gli imputati avevano disabilitÓ psico-sociali e l'esistenza di un divieto federale su tale tipo di esecuzioni. Lunedý, l'Ufficio di Perdono e Parola della Georgia ha respinto la grazia per Hill.

Heyns ha richiamato le autoritÓ statali "a dimostrare la leadership morale e giuridica che ci si aspetta da quella forte democrazia che sono gli Stati Uniti, commutando le condanne a morte di Hill e Hearn, e a mostrare l'importanza che dÓ al diritto fondamentale alla vita". In relazione al caso di Hill, il Relatore Speciale ha espresso particolare preoccupazione per il fatto che la Georgia Ŕ oggi l'unico stato degli Stati Uniti che richiede la prova di quello che definisce 'ritardo mentale al di lÓ di ogni ragionevole dubbio', piuttosto che una preponderanza delle prove come in altre giurisdizioni, anche se la Georgia Ŕ stato il primo Stato negli Stati Uniti a riconoscere che questo tipo di imputati non dovrebbe essere giustiziato.

"Questo pi¨ elevato livello di prova, che rende molto difficile dimostrare che qualcuno soffra effettivamente di una disabilitÓ psico-sociale potrebbe significare, temo, che l'esecuzione prevista per domani del signor Hill sarebbe una fatalitÓ in violazione del diritto internazionale ed interno" ha detto ieri Heyns. Per quanto riguarda l'esecuzione programmata per Hearn nel Texas, l'esperto ha osservato che "ci sono prove che suggeriscono che egli soffre di disabilitÓ psicosociali. Queste includono una perizia di un esperto secondo la quale egli Ŕ affetto da disfunzione cerebrale strutturale che potrebbe essere stata causata da abuso di alcol della madre durante la gravidanza".

Secondo il comunicato stampa OHCHR, le informazioni ricevute dall'esperto sollevano il problema della mancanza di un'indagine adeguata, compresi i fattori attenuanti, l'arbitrarietÓ e la non conformitÓ alle garanzie del giusto processo che potenzialmente costituiscono violazioni delle norme internazionali che vanno applicate alla pena di morte.


per approfondire...

Dossier pena di morte

Dossier giustizia USA

_____
NB: I CONTENUTI DEL SITO POSSONO ESSERE PRELEVATI
CITANDO L'AUTORE E LINKANDO
www.osservatoriosullalegalita.org

°
avviso legale