NOTIZIARIO del 1 ottobre 2003

 
     

Chiedo gentilmente di sapere se esiste un regolamento cui si sarebbe dovuto attenere il Presidente del Consiglio per potre fare la sua dichiarazione in RAI a reti unificate, viste le polemiche suscitate, oppure se gli e' proprio vietato di farlo.

Grazie, Paola


Risponde Rita Guma

La legge sulla RAI tuttora in vigore prevede per il caso in questione uno specifico articolo , che riporto in calce.

Art. 22 (Legge 103/75 Nuove norme in materia di diffusione radiofonica e televisiva Titolo I - Del Servizio Pubblico di diffusione radiofonica e televisiva.) La societÓ concessionaria e' tenuta a trasmettere i comunicati e le dichiarazioni ufficiali del Presidente della Repubblica, dei Presidenti del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati, del Presidente del Consiglio dei Ministri e del Presidente della Corte Costituzionale, su richiesta degli organi medesimi, facendo precedere e seguire alle trasmissioni l'esplicita menzione della provenienza dei comunicati e delle dichiarazioni.

Per gravi e urgenti necessita' pubbliche la richiesta del Presidente del Consiglio dei Ministri ha effetto immediato. In questo caso egli e' tenuto a darne contemporanea comunicazione alla commissione parlamentare per l'indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi.

A parte che non sembra vi fosse una necessita' cosi' grave e urgente, non ci risulta siano state seguite le procedure indicate: la commissione competente non e' stata avvertita e non lo e' stato neppure il CdA della RAI, come affermato da Lucia Annunziata. Anche Roberto Zaccaria ha invocato dalle colonne de L'Unita' un intervento dell'autorita' garante delle Comunicazioni, sottolineando che, mancando i requisiti di cui sopra, e' stata violata la legge sulla Par Condicio.

________________

I CONTENUTI DEL SITO POSSONO ESSERE COPIATI CITANDO E LINKANDO LA FONTE

 

 

le altre domande

per fare una domanda scrivi alla redazione

fra le domande pervenute ne saranno scelte alcune per la pubblicazione, ma a tutte sara' comunque data risposta in tempi ragionevoli

Non si terra' conto delle domande anonime, anche se si puo' chiedere di mantenere l'anonimato.